7 momenti magici di Dinho al Milan


dinho milan

Era il 2008 quando il Milan prelevava Ronaldinho dal Barcellona, trasformando in realtà le fantasie dei tifosi rossoneri. Il resto lo racchiudo in 7 momenti chiave che hanno segnato la sua avventura in Italia. Impossibile non provare “saudade” per un giocatore così.

La presentazione | 15 luglio 2008

In un San Siro in visibilio, il fuoriclasse brasiliano saluta per la prima volta il pubblico (30.000 persone tutte per lui). Atmosfera che ricorda alcune scene di The Wolf of Wall Street, con coriandoli, danze e addirittura fuochi d’artificio. D’altronde presentare un campione del genere non capita una volta all’anno, anzi. Emblematiche le parole di Adriano Galliani, sulle fatiche per portarlo a casa:

È stata la trattativa più difficile dei 20 anni della gestione Berlusconi, insieme a quella di Rijkaard dallo Sporting Lisbona.”

Il primo gol in Serie A | Milan-Inter, 28 agosto 2008

Di testa, all’incrocio dei pali. La prima rete in rossonero arriva nel sentitissimo derby di Milano, ed è peraltro pesantissima. La partita finì proprio 1-0. Vale la pena ricordare che il Milan presentava un tridente tutto verdeoro con Kaká, Ronaldinho e Pato. Illegale.

La punizione | Portsmouth-Milan, 27 novembre 2008

Lo scenario non è dei più grandiosi, ma ci pensa il brasiliano ad illuminarlo. Siamo in Coppa UEFA, l’attuale Europa League, il Milan a sorpresa è sotto 2-0 contro il Portsmouth. A pochi minuti dal termine Ronaldinho pesca l’incrocio con una punizione da distanza siderale, come se nulla fosse. Allo scadere arriverà il pareggio di Inzaghi.

Tris con “ombrellino nel long drink” | Milan-Siena, 17 gennaio 2010

A San Siro va in scena il Ronaldinho Show: il malcapitato è il Siena. Tripletta sontuosa del brasiliano, con l’ultima rete che è un invito a far perdere la voce a Riccardo Trevisani:

È tornato il marziano.”

Il colpo da biliardo | Milan-Juventus, 15 maggio 2010

Contro la Juve non è mai una gara come le altre. Un buon momento per regalare spettacolo, come il balletto dopo la sua seconda rete. Un colpo da biliardo imparabile per Manninger.

Elastico + Rabona | Milan-Lecce, 29 agosto 2010

È una partita senza storia, già apparentemente finita dopo il sonoro parziale del primo tempo. Dinho regala una lussuriosa combo elastico + rabona. Tanto fumosa quanto spettacolare. Era solo l’inizio.

Il tunnel | Milan-Chievo, 16 ottobre 2010

Sembra un’ordinaria e anonima gara di campionato, fino al momento in cui Dinho bullizza il clivense Rigoni con un tunnel letale. Da rivedere in loop, non stanca mai.

Davide Albanese


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Love Love
0
Love
Happy Happy
0
Happy
Lol Lol
0
Lol
Sad Sad
0
Sad