Calciatori Ignoranti logo

Dopo un tira e molla durato diverse settimane, la Fiorentina e Nikola Milenkovic hanno trovato l'accordo per il rinnovo.


Nikola Milenkovic, dopo essere stato al centro di discussioni di mercato che lo volevano prima ad un passo dall'Inter e poi dalla Juventus, ha raggiunto l'intesa per il rinnovo contrattuale con la Fiorentina. Il giocatore, che sembrava ormai destinato a lasciare Firenze e la Toscana, ha trovato l'accordo con il club viola sulla base di un accordo di cinque anni.

La situazione

La Fiorentina, dopo essere tornata ad occupare con merito le posizioni di vertice del campionato italiano, ha interpretato con scaltrezza e dinamismo le opportunità concesse dal calciomercato. Per rinforzare una rosa già competitiva e per omologare ancor di più la rosa ai forti concetti tattici di Vincenzo Italiano, il club ha accolto di buon grado diverse richieste dei responsabili dell'area tecnica. Il rinnovo di Nikola Milenkovic, in questo senso, veniva considerata mossa prioritaria per mantenere alto il livello del club e per elevare ulteriormente il proprio status. Al contempo, aver mantenuto alto il muro dinanzi alle avance di due dei principali top club italiani, Inter e Juventus, ha confermato la forza del club.

Il comunicato della Fiorentina

"Il DG Barone ha introdotto così la conferenza stampa dove è stato annunciato il rinnovo del contratto di Nikola Milenkovic: "Nikola ha il dna della Fiorentina. Una scelta precisa, voluta fortemente dal presidente Commisso (che domenica sarà allo stadio). Un contratto di 5 anni, una scelta di vita. Siamo fiduciosi per quello che stiamo creando"

Queste le parole di Nikola: 'Sono contento ed emozionato. L'anno scorso venivamo da stagioni difficili né io né la società però volevamo lasciarci. Così ci siamo messi al tavolino e abbiamo avuto un primo prolungamento. L'arrivo di Mister Italiano e le ambizioni della società mi hanno poi dimostrato giorno dopo giorno che avevamo preso la strada giusta. Decisivo anche l'affetto della gente. Qui mi sono sempre sentito benvoluto e apprezzato e sono felice della scelta che ho fatto'."

L'immagine più bella: 'La serata dell'ingresso ai preliminari di Conference. L'immagine che vorrei? Quella della qualificazione in Champions'."

Con la nuova stagione ormai alle porte e le importanti ambizioni che la Viola nutre verso il prossimo campionato, resta ancora una questione particolarmente delicata da risolvere in casa viola: il futuro del centrale serbo.


A dieci giorni dall'inizio del nuovo campionato di Serie A, dopo un'estate rovente, caratterizzata da un mercato all'altezza delle aspettative, la Fiorentina è chiamata a risolvere un importante rebus che attanaglia tifosi e, in particolar modo, Vincenzo Italiano. Il rebus ha un nome e un cognome: si tratta di Nikola Milenkovic.

La situazione

Il classe 1997, arrivato a Firenze nell'estate del 2017, dopo qualche stagione travagliata ha trovato la sua definitiva consacrazione. L'avvento a Firenze di Vincenzo Italiano ha totalmente stravolto le carte in tavola e il serbo, oltre alla consacrazione e alla stabilità che lo avevano caratterizzato già nella stagione precedente, ha innalzato ulteriormente il suo status. Miglioramento, questo, che non è passato inosservato agli occhi delle big.

I possibili scenari futuri

Su di lui, in particolar modo negli ultimi due anni, l'interesse di alcune tra le maggiori squadre in Italia si è alternato con una certa frequenza. Personalità e potenzialità hanno sempre giocato dalla sua parte ma, queste, non sono bastate affinché qualcuna compiesse lo scatto decisivo. Differente sembra oggi la situazione. Su di lui, come riporta Sportmediaset, è ormai noto l'interesse di Inter e Juventus. A queste, però, si è aggiunto nelle ultime ore il Tottenham. Il giocatore, a cui è rimasto un solo anno di contratto, è valutato dal club viola 15 milioni di euro. L'Inter, con la cessione di Ranocchia, è alla ricerca di un giocatore dal sicuro affidamento che, saltuariamente, possa far rifiatare uno dei tre pilastri difensivi senza farne avvertire la mancanza. In questo organico Milenkovic diverrebbe di fatto il quarto titolare. Al momento l'offerta dei nerazzurri è ferma a 12 milioni, considerata troppo bassa dai toscani. La Juventus, che vorrebbe assicurarsi un difensore dal sicuro affidamento per mantenere alto il livello del reparto, senza prima cedere Rugani pare impossibilitata dal chiudere alcuna trattativa in entrata. Il Tottenham, che ha avviato i dialoghi con Ramadani proprio in queste ore, studia la trattativa per capirne la fattibilità.

La Fiorentina ha appena comunicato al ragazzo che entro venerdì bisognerà mettere la parola fine su questa vicenda: in caso di mancata offerta che soddisfi le richieste del club, il giocatore non sarà più sul mercato.

cross