A tu per tu con Martina Piemonte


Se fai il tuo esordio in Serie A a 14 anni, debutti in Nazionale a 16 e in Champions League a 18, significa che il talento lo hai nel Dna. E assieme a quella luce che ti illumina sul campo da calcio, devi avere anche un carattere forte, determinato e una passione che ti permetta di andare avanti nonostante le difficoltà. Basta appena uno sguardo per vedere la passione – appunto – negli occhi di Martina Piemonte, attaccante della Fiorentina Femminile.

Un amore, quello per il calcio, che parte da lontano e che Martina ha voluto raccontare a Calciatori Ignoranti.

“Io giocavo con mio cugino e i miei amici nel cortile, da vera siciliana/romagnola. Fu mia zia ad avere l’idea di portarmi a giocare a calcio, ma mio padre – da buon siciliano – non era molto d’accordo.  Mamma però lo fece lo stesso e iniziai a giocare a Ravenna Lidi con i maschietti. È iniziata così la mia passione. Giocavo con grinta, a volte picchiavo pure, e mio padre ha poi accettato la cosa. Poi sono passata al Classe, sempre maschile, e da lì la Serie A con il Riviera di Romagna”.

I pregiudizi però, hanno accompagnato Martina, soprattutto duranti i primi anni: “I maschi mi guardavano e tra di loro dicevano che io non fossi capace a giocare a calcio. Poi in campo facevo vedere loro cosa sapevo fare e a fine partita venivano a dirmi “sei forte, grande!”. Alla fine però ce l’ho fatta. Arrivare in Serie A è stata un’emozione bellissima perché mentalmente è un sogno. Ero una delle più piccole eppure ero lì”.

Martina Piemonte, nonostante la giovane età, ha già grande esperienza, tanto che il suo percorso l’ha portata a giocare all’estero, in Spagna, per ben due volte: prima con la maglia del Siviglia, poi con quella dei rivali del Betis. “È stato un grande percorso di crescita. Appena arrivata in Spagna sono stata rapita dall’ambiente, dall’atmosfera. I primi mesi sono stati difficili, sia in campo che fuori. Mi sono allenata tanto, con la squadra e con un allenatore privato. È dura, la competizione è tanta, ma per fortuna io so ambientarmi dappertutto”. Una sfida con se stessa, che alla fine Martina ha vinto: Siviglia è stato un nuovo inizio di vita, professionale e personale.

Poi il ritorno in Italia a Roma “Un anno bellissimo – ricorda Martina -, poi però sono tornata in Spagna, al Betis ed è stata una rinascita”. Tante responsabilità, difficoltà e infortuni che l’attaccante però, anche grazie al suo carattere, è riuscita ad affrontare al meglio. “In Spagna il calcio femminile è molto più avanti: le atlete sono più preparate, le strutture sono adeguate. Tatticamente sono fedeli al tiki taka del Barcellona, sono sempre grintose, ogni partita è una guerra”.

E nonostante un pezzo del cuore di Martina sia rimasto in Spagna, il ritorno in Italia è stato quasi naturale. La fortuna però non sembra essere dalla sua parte, il Covid l’ha fermata e Firenze e la sua Fiorentina le sono accanto e la aspettano in campo: “I tifosi qui a Firenze ci seguono moltissimo, purtroppo il virus mi ha bloccata. Non sono stata malissimo, ma non poter giocare a calcio mi fa sentire in gabbia. È stato doloroso non poter scendere in campo per la Supercoppa. Diciamo che la sofferenza è stata più psicologica che fisica: io non sono fatta per stare ferma”. Poi la negativizzazione, ma il Covid ha lasciato un segno “Mi hanno riscontrato delle aritmie cardiache e quindi sono ancora ai box. Spero solo di poter tonare presto in campo”.

Uno sguardo poi va al futuro, suo e delle sue compagne: “Io mi auguro di riuscire a ottenere per me e per le mie colleghe il professionismo. Noi stiamo dando tutto, anima e corpo, per questo sport. Stiamo cercando di crearci un futuro e il professionismo è uno step imprescindibile”.

Che cosa sarà per il domani del calcio femminile non lo sappiamo, di sicuro Martina e le sue colleghe continueranno a dare tutto per il calcio, mosse da quella fiamma interiore che dà loro la carica, da quella determinazione che deriva solo da una cosa: la passione.

di Martina Soligo

Di seguito il link per rivedere la video intervista con Martina Piemonte sul nostro canale Twitch:

https://www.twitch.tv/videos/908657799


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Love Love
3
Love
Happy Happy
0
Happy
Lol Lol
0
Lol
Sad Sad
0
Sad