Calciatori Ignoranti logo

Allegri non ha dubbi: "A Genova sono sempre gare complicate, dobbiamo fare la partita giusta"

22 Agosto 2022   Pietro Caneva

Si avvicina l'ultima sfida della seconda giornata di Serie A, questa sera, la Vecchia Signora sbarca a Marassi contro la Sampdoria.


Massimiliano Allegri chiede grinta e attenzione ai suoi per la sfida contro la Sampdoria. Nella tarda mattinata di ieri, infatti, il tecnico toscano ha sottolineato in conferenza stampa l'importanza della gara, e la necessità di vincere per raggiugere il primo obiettivo stagionale: essere tra le prime quattro in classifica una volta arrivata la sosta.

Probabili formazioni

Nonostante il 4-4-2 ibrido proposto per i primi venti minuti della gara contro il Sassuolo, lo schema tattico bianconero per questa stagione sembra più che mai chiaro: giocare con il 4-3-3. L'arrivo di Kostic, infatti, permette a Massimiliano Allegri di proporre un tridente offensivo nonostante l'infortunio di Angel Di Maria. Difficile quindi pensare ad un attacco che non sia composto da Kostic, Vlahovic e Cuadrado per la serata di Marassi, come ancor più difficile è immaginarsi l'esclusione di Rabiot dagli undici iniziali, dopo le parole del tecnico a precisa domanda dei giornalisti: "Adrien domani gioca, è un calciatore importante". Pochi dubbi quindi in casa Juve, tranne per la staffetta che vedrà protagonisti sino all'ultimo Rugani e Gatti per un posto al centro della difesa, dopo il fastidio muscolare accusato da Bonucci.

Uno sguardo al mercato

La sensazione è che, nonostante il rientro di Kean dalla squalifica, la Vecchia Signora sia povera di attaccanti, o meglio, di un centravanti capace di far rifiatare Vlahovic e all'occorrenza di agire da esterno offensivo. Resta viva la pista che porta a Memphis Depay, l'uomo in più perfetto scelto da Allegri, ma che, al momento, deve ancora liberarsi dal Barcellona. Il piano b, invece, sarebbe rappresentato da Arkadiusz Milik, mentre, per quanto riguarda il discorso regista, la pista Paredes sembrerebbe non essere ancora tramontata. Soprattutto perché Zakaria, che molto probabilmente si siederà in panchina nella partita di questa sera contro la Sampdoria, potrebbe essere il sacrificato per far spazio all'argentino.

Articoli correlati 

cross