Calciatori Ignoranti logo

A che ora canterà il Gallo? Mou aspetta Belotti

2 Agosto 2022   Mauro Giansante

La Roma è pronta a piazzare anche il colpo in attacco per il posto di vice Abraham


Continuano a essere giorni caldi a Roma. Non solo per le temperature bollenti. Pinto vuole accontentare José dopo il super colpo Dybala. Ma sia Wijnaldum sia Belotti sono trattative che stanno faticando a diventare ufficiali. Cosa manca?

Belotti come vice Abraham sarebbe la ciliegina

Tutto fatto, siamo ai dettagli, ecco l'accordo, ci siamo. Frasi, annunci, speranze che si celano dietro titoli ed esclamazioni. La Roma giallorossa continua a sognare appresso a un mercato oggettivamente esaltante ma che ancora deve dire tante cose. Per esempio, sul posto di vice Abraham. Una pedina che 12 mesi fa era stata soddisfatta con l'acquisizione di Shomurodov, quando ancora il posto da centravanti era dominato da Edin Dzeko.

Allora, l'uzbeko era stato ingaggiato con il via libera dello Special One. Le cifre (17.5 mln di euro) facevano pensare a una svolta importante, in primis per Eldor. In secundis per Mou e la sua Roma, troppo poco spesso abituata all'abbondanza nel reparto offensivo. Ma questo è l'anno buono, l'anno in cui si sta di fatto osando in ogni reparto. Grazie alla enorme disponibilità dei Friedkin, che mensilmente rimpinguano le casse del club capitolino. E che sul lato sportivo si stanno lasciando guidare dalle manovre di Pinto, a sua volta ipnotizzato dalla mentalità di Mourinho. Che vuole tutti e subito. E infatti li chiama per telefono.

Si chiude oggi, forse

E allora, Gallo. Belotti è svincolato dal Torino, il che facilita la trattativa. Per l'ex Palermo, che nella Capitale ritroverebbe Dybala, l'intesa sembra essere già stata trovata. Biennale da tre milioni a stagione e totale approvazione di un progetto in crescita. A tal punto che Belotti sta aspettando il via libera finale dell'affare Shomurodov-Bologna (o Perez, che vuole il Celta Vigo e che sembra davvero in partenza come testimonia il post del suo barbiere) per volare a Roma.

Questioni da sbrogliare, come per tutte le squadre. Perché il mercato cessioni è difficile da smobilitare. Mancano soldi, si fatica a fare i conti con gli ingaggi dei giocatori e le pretese dei loro manager. E allora viene meno il beneficio di non aver a che fare con i cartellini.

Oggi, insomma, potrebbe essere una giornata cruciale. Ma da quanto lo stiamo dicendo? Da quanto si legge? Aspettiamo, ancora. E poi il Gallo potrà cantare.

Articoli correlati 

cross