Calciatori Ignoranti logo

Cardinale pensa al Milan del futuro: da Pioli a Leao, è tempo di rinnovi

22 Settembre 2022   Tommaso Colombo

Tanti rossoneri sono in scadenza nel prossimo giugno 2024 e, da Cardinale alla dirigenza, la volontà è quella di archiviare al più presto le pratiche per i rinnovi: il Milan non vuole perdere i suoi gioielli.


Rinnovi Milan

Tiene banco a casa Milan la questione legata ai rinnovi di diversi giocatori, Leao su tutti. Il portoghese piace a Chelsea e altre big europee, ma la sua volontà è di rimanere a Milano per continuare l'avventura in rossonero. Voglia di restare che andrà però assecondata con un'offerta congrua al valore dell'attaccante, che a suon di gol e grandi prestazioni sta diventando sempre più un top player assoluto nel suo ruolo. Leao guadagna attualmente 1,5 milioni di euro e la sua richiesta per rinnovare il contratto supera i 7 milioni. La principale grana tra le trattative è però rappresentata dalla sanzione di 17 milioni che dovrà essere pagata da Lille e Leao stesso: l'agente vorrebbe che i rossoneri partecipassero al pagamento della cifra. Lo riporta SportMediaset.

Leao, ma non solo

Diversi rossoneri andranno in scadenza nel prossimo 2024 oltre al portoghese. I dialoghi per il rinnovo di Ismael Bennacer proseguono, dopo il rifiuto dell'algerino ad un'offerta di 3 milioni. Il centrocampista, da tempo nel mirino del Liverpool, ha ricevuto dai Reds una proposta di 4 milioni: l'ex Empoli ha dato la sua priorità ai rossoneri che, se pareggeranno l'offerta degli inglesi, prolungherà il contratto di Bennacer. Per quanto riguarda invece Pierre Kalulu, il francese dovrebbe rinnovare nelle prossime settimane legandosi con i rossoneri per altri anni. La presenza a Milano di Gerry Cardinale potrà velocizzare ulteriormente le trattative per i rinnovi in casa Milan, dove si sta trattando il prolungamento anche di Olivier Giroud, in scadenza nel prossimo giugno ma punto fermo dell'attacco dei rossoneri.

Pioli la certezza del futuro

Tra i rinnovi che i tifosi del Milan aspettano c'è senza dubbio anche quello di mister Pioli, l'allenatore che ha risollevato il Diavolo dopo anni terribilmente difficili. Nel contratto che lega il tecnico e i rossoneri-attualmente in scadenza il prossimo giugno- è presente una clausola che permette il prolungamento fino al 2024. La volontà di proseguire insieme c'è da entrambe le parti per puntare, chissà, a qualche altro trofeo dopo il diciannovesimo scudetto. Cardinale, Maldini e tutta l'area tecnica sono convinti: Stefano Pioli è il tecnico del presente e futuro rossonero.

Articoli correlati 

cross