Calciatori Ignoranti logo

Dest: "Mi mandano Seedorf e Gullit, avevo il Milan nel destino"

16 Settembre 2022   Tommaso Colombo

Da Seedorf e Gullit alla posizione in campo, Sergino Dest vuole prendersi Milan e convincere i rossoneri a riscattarlo al termine della stagione.


Dest Milan

Sergino Dest si presenta ai tifosi del Milan. Il terzino, arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Barcellona, ha già giocato due spezzoni di gara in Champions League contro Salisburgo e Dinamo, in attesa della prima apparizione in campionato. Classe 2000, il ragazzo statunitense avrà possibilità di mettersi in mostra con la maglia rossonera dimostrando tutte le sue qualità. "Darò il 100% per dimostrare che a fine stagione il Milan possa decidere di tenermi. L'unica cosa che posso fare ora è dare il mio meglio". Così Dest durante la sua presentazione al mondo Milan: le intenzioni e la voglia di fare bene sembrano esserci.

Tradizioni di famiglia

Durante a conferenza stampa di presentazione del terzino ex Barca, è stato chiesto delle origini del padre, nato nel Suriname proprio come il padre di Gullit e Seedorf. Queste le parole di Dest: "E' una sorta di fato che mi ha portato qui. Sono un ragazzo piuttosto riservato, non mi piace parlare della mia famiglia. E' un onore essere qui, spero di fare bene al Milan come ha fatto Seedorf". Anche i tifosi si augurano, ovviamente, che Sergino possa ripercorrere le orme -seppur in zone di campo differenti- del campione olandese.

La posizione in campo

"Sono un difensore versatile, posso giocare sia a destra che a sinistra. La mia posizione preferita è il terzino, ma se serve posso giocare anche più avanti". Questa la risposta di Dest riguardo il suo ruolo in campo. Avere giocatori duttili in rosa è fondamentale per raggiungere traguardi importante e lo statunitense, in grado di giocare su entrambe le fasce, sarà una risorsa importante per mister Pioli.

Articoli correlati 

cross