Calciatori Ignoranti logo

Giacomo Raspadori è ufficialmente un nuovo giocatore del Napoli

20 Agosto 2022   Francesco Ciarnelli

Il club azzurro ha ufficializzato l'arrivo del giovane attaccante italiano. Giunta al termine positivamente l'estenuante trattativa con il Sassuolo.


Giacomo Raspadori è ufficialmente un nuovo giocatore del Napoli. I partenopei nei giorni scorsi hanno alzato definitivamente la propria offerta, andando così a soddisfare la richiesta dei neroverdi pari a 30 milioni di euro: 5 subito per il prestito oneroso e 25 dilazionati nei prossimi 5 anni per l'obbligo di riscatto. Sono stati definiti anche i dettagli riguardanti i bonus: massimo 3 milioni in base al numero di qualificazioni in Champions League dei campani nelle prossime stagioni e altri 2 milioni legati alle performance del classe 2000, il quale durante la sua permanenza in azzurro dovrebbe raggiungere una cifra tra 10 e 20 fra gol e assist. Tutto questo lo si apprende da Sky Sport. Il giocatore nella giornata di giovedì ha sostenuto e superato le visite mediche presso la clinica romana di Villa Stuart. Qui di seguito riportiamo l'annuncio apparso sui canali ufficiali del club.

Quale ruolo nello scacchiere di Spalletti?

L'attaccante originario di Bentivoglio rappresenterebbe una validissima alternativa a tutti i componenti del tridente titolare. Grazie alla sua duttilità, infatti, può essere schierato sia come esterno che come punta centrale atipica. Occhio però, mister Spalletti potrebbe anche optare per un cambio modulo, magari non in maniera permanente, e schierarlo da trequartista, posizione già ricoperta nell'ultima stagione in maglia neroverde. Sicuramente non andrà a Napoli per fare il panchinaro, ma vorrà dimostrare il suo valore in più occasioni, in modo da ritagliarsi un ruolo importante in futuro data la sua giovane età.

Caratteristiche e numeri

È un giocatore brevilineo, ambidestro, agile e veloce, capace di giocare in tutte le posizioni dell'attacco. Dotato di buona tecnica e di un grande equilibrio grazie al baricentro basso, è abile negli inserimenti ma anche nel fornire passaggi decisivi ai compagni. Attacca spesso la profondità e smista diversi palloni sulla trequarti. Paragonato ad Antonio Di Natale, ha affermato più volte di ispirarsi a Sergio Aguero e Samuel Eto'o. Ha esordito in Serie A nel 2018 riuscendo pian piano a ritagliarsi spazio nella formazione del club emiliano. In tre stagioni ha segnato 18 gol (10 nel campionato appena concluso) e sfornato 9 assist. Nel suo palmarés troviamo l'Europeo conquistato la scorsa estate con la maglia della Nazionale, quando Mancini lo convocò per la competizione preferendolo a giocatori più esperti e stupendo tutti. Durante il cammino trionfale degli Azzurri trovò comunque poco spazio.

Ragazzino dai gol pesanti

Per l'attaccante si sono mosse, nelle scorse sessioni di mercato, anche le altre big del nostro campionato, ovvero Juventus, Inter, Milan e Roma. A queste squadre ha fatto male più volte durante le passate stagioni. Ha purgato infatti due volte bianconeri e rossoneri, una volta nerazzurri e giallorossi. Reti risultate spesso decisive per il risultato finale. Insomma un ragazzino che sa già come fare male alle concorrenti per la corsa al titolo o agli altri obiettivi stagionali.

Articoli correlati 

cross