Calciatori Ignoranti logo

Brilla la stella di Asllani. Inzaghi studia alternative per integrarlo nella sua Inter

18 Luglio 2022   Riccardo Amato

Il centrocampista albanese ha preso per mano l'Inter, dimostrando di non essere solo un vice Brozovic. Ha caratteristiche da leader e Simone pensa a nuovi piani per metterlo in luce.


Kristjan Asllani non è più una novità di questa Inter. Il numero 14 ha preso possesso della mediana nei primi due test match contro Lugano e Monaco, dimostrando di possedere tutte le qualità del vero leader. Siamo sicuri che con il rientro di Brozovic l'ex Empoli sarà relegato in panchina con l'etichetta del vice-croato?

Il fattore continuità: Inzaghi e le alternative per integrarlo

Simone Inzaghi ha puntato sul classe 2002 sia contro gli svizzeri, sia contro i francesi. Due segnali importanti per il giocatore e per la società, abile nel reperire in tempi rapidi un vice-Brozovic. Il fattore continuità sarà determinante per la crescita del calciatore che può agire anche nelle posizioni di mezzala e trequartista. Caratteristiche che potrebbero spingere il tecnico a rivedere anche i suoi piani tattici o, comunque, trovare delle alternative valide da affiancare al 3-5-2.

Personalità e pensiero verticale

Ciò che stupisce di Asllani è la velocità con la quale si è calato nel mondo Inter. Certo, i due test finora disputati dai nerazzurri non valgono i match di campionato o Champions, ma il ragazzo ha dimostrato voglia e carattere. A livello di scelte con la palla tra i piedi, spicca quel pensiero verticale molto raro tra gli interpreti del ruolo. Un'altra prestazione incoraggiante, arricchita dal gol del definitivo 2-2. L'Inter continua a crescere e Asllani non vuole scendere da questo treno in corsa. Gli obiettivi? La consacrazione e magari anche lo scudetto.

Articoli correlati 

cross