Calciatori Ignoranti logo

Juve, parla Pogba: "Un sogno ricevere questa accoglienza. Scudetto? Odio perdere".

12 Luglio 2022   Pietro Caneva
TURIN, ITALY - JULY 12: Juventus player Paul Pogba press conference at Allianz Stadium on July 12, 2022 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

La Juventus presenta Paul Pogba. Il centrocampista francese, dopo l'ufficialità di ieri mattina, ha parlato in conferenza stampa. Di seguito le parole del numero 10 bianconero.

PRESSIONE - "Cosa significa pressione? (ride ndr). Non c’è pressione, sono fiducioso di me stesso per tornare a far bene alla Juve".

TRATTATIVA - "C’erano anche altre squadre, ma quando ho sentito la Juve il mio cuore mi ha detto che sarebbe stata la scelta giusta, il posto giusto. Da lì, ho pensato solo ad andare avanti con la trattativa".

NUOVO POGBA - "È un Pogba che vuole vincere come prima, odio perdere. Ora sono un uomo, un papà, ma sul campo non è cambiato nulla, nemmeno il numero. Voglio sempre vincere, ho fame".

GIOVANI - "Qua c’è talento, tanti giovani, e alla Juve se sei pronto giochi indipendentemente dall'età. Possiamo fare grandi cose, ma ci vuole mentalità. Una mentalità diversa rispetto agli altri, bisogna avere più fame".

BASKET - "Ho detto al mister che ero giovane allora e non mi sembrava giusto battere il mio allenatore per una questione di rispetto. Quest’anno, però sono tornato e non scherzo più (ride ndr)".

MANCHESTER - "Non ho reso al massimo a Manchester per gli infortuni e i cambi di allenatori. Mentalmente non è stato semplice. Adesso che sono tornato, sono un altro Paul. Speriamo di non aver infortuni, di star bene fisicamente. Farò meglio di quanto fatto vedere negli ultimi anni".

RUOLO - "Qua si gioca di più a 3 a centrocampo: mi sento molto bene come mezz'ala sinistra e destra, ma posso giocare anche davanti alla difesa. A me basta stare in campo, già solo quello mi rende felice".

Articoli correlati 

cross