Calciatori Ignoranti logo

Maurizio Arrivabene chiude al ritorno di Morata: "Non ci stiamo lavorando"

21 Luglio 2022   Pietro Caneva

Il dirigente bianconero, fermato dai giornalisti, risponde con un secco no all'eventualità di ritorno di Alvaro Morata in bianconero. Nel mercato, però, mai dire mai.


Il futuro di Alvaro Morata sembra sempre più lontano da Torino. Almeno, questo, è ciò che filtra dalle parole dell'AD bianconero Maurizio Arrivabene. L'amministratore delegato, infatti, avrebbe chiuso all'ipotesi di un ritorno dello spagnolo dalle parti della Continassa. In un gioco fatto di bluff e rilanci come il calciomercato, però, spesso le dichiarazioni lasciano il tempo che trovano.

I numeri delle ultime due stagioni in bianconero

Spesso ingiustamente criticato, Morata ha sempre dimostrato professionalità e affidabilità, tanta affidabilità. Sì, perché sono i numeri a parlare per lui: 20 reti messe a segno in 44 partite nella stagione 2020-2021, e 12 in 47 in quella appena conclusa. Certamente non numeri da centravanti puro, ma che, per un attaccante dedito al sacrificio e alla costruzione del gioco (nella stagione appena conclusa più che mai), non sono da sottovalutare, anzi. Soprattutto perché, a Torino, vi è già una macchina da gol chiamata Dusan Vlahovic.

Convivenza con Vlahovic

Un fattore del centravanti spagnolo che piace da sempre a Massimiliano Allegri, è la sua duttilità. Morata, infatti, è in grado di occupare qualunque zona dell'attacco, esterno compreso. Proprio per questo, oltre che per la sua conoscenza dell'ambiente bianconero, nelle settimane diverse testate giornalistiche hanno segnalato l'intenzione della Juventus di intavolare una nuova trattativa con l'Atletico. Ad oggi, però, viste le dichiarazioni di Arrivabene, questa ipotesi sembrerebbe tramontare. Almeno per ora.

Articoli correlati 

cross