Calciatori Ignoranti logo

Napoli, il poker è servito: 4-1 contro il Perugia. Kvaratskhelia ancora protagonista

18 Luglio 2022   Francesco Ciarnelli

Dopo il roboante 10-1 contro l'Anaune, gli azzurri battono con facilità anche gli umbri grazie al talento del 2001 appena sbarcato in Campania. Dunque due vittorie in altrettante amichevoli, disputate finora all'ombra delle Dolomiti.


Il Napoli vince in scioltezza anche contro il Perugia, portandosi a casa gli applausi e i sorrisi del pubblico. Cresce la consapevolezza di essere un'ottima squadra nonostante le partenze importanti che hanno causato non pochi malumori tra i tifosi. Kvaratskhelia e Politano i migliori in campo, rivedibile invece la prova di Zanoli.

Il match e le prestazioni dei singoli

L'incontro termina 4-1 con il georgiano Kvicha Kvaratskhelia ancora una volta ispiratissimo: un gol, tante occasioni create e giocate strepitose che infiammano gli spettatori. Di Zambo Anguissa (tap-in su corner), Politano e Petagna su rigore le altre reti degli azzurri. Nel mezzo il gol di Melchiorri dopo una disattenzione difensiva di Zanoli. L'esterno ex Sassuolo continua a segnare nonostante sia in uscita, probabilmente per convincere ancor di più il Valencia a puntare su di lui. Convincenti anche le prove di Lobotka schierato in mediana e del solito Osimhen, mentre sono apparsi appannati Zielinski e Fabian Ruiz.

Le dichiarazioni di Spalletti

Come sempre a fine partita è intervenuto Luciano Spalletti, intervistato ai microfoni di Sky. Queste le sue parole:

KVARATSKHELIA – “Abbiamo fatto girare bene la palla, abbiamo avuto un buon possesso e poi Kvara ci ha messo la qualità nel primo tempo. Un degno sostituto di un campione come Insigne”.

MERCATO – “Certamente stiamo pensando a qualche integrazione della rosa, ma il mercato ci dice che molti colpi verranno fatti all’ultimo momento visto il periodo lungo in cui incidono le trattative. Io mi fido assolutamente della società per le operazioni che andremo a fare. E’ chiaro che i tifosi hanno voglia di vedere qualità. Noi abbiamo un solo mezzo a disposizione, quello di mostrare personalità e tecnica quando entriamo in campo”.

OSIMHEN – “Victor deve trovare la migliore condizione, ma sappiamo bene quale sia il suo grande potenziale e andremo a lavorare sulle sue qualità non ancora espresse”.

POLITANO – “Io non so perchè vogliate far diventare un caso quello di Matteo. Io se Politano rimane e ci dà il suo contributo importante come l’anno scorso, noi siamo tutti contenti”.

DYBALA – “Molti colpi verrano fatti all’ultimo momento perché nel calcio ora c’è difficoltà a trovare i soldini. Prima si deve riuscire a fare le vendite, e poi siamo costretti a dare in prestito i giocatori. Non so se questo discorso vale anche per Dybala. Leggo sul giornale che ci sono diverse squadre dietro a lui. Probabilmente ha un contratto alto, per lo meno le sue richieste sono alte per il momento. Per questo la società dovrà pensarci bene”.

DEULOFEU – “Se è vicino? Mi fido pienamente del ruolo e della professione di Giuntoli, ha in mano le situazioni, il termometro del mercato e di questi nomi di cui si parla. Poi possono essere prese delle decisioni improvvise all’ultimo momento, delle svoltate che prima si pensava arrivasse uno e poi ne arriva un altro. L’essenziale è avere una qualità di giocatori che possa rimpiazzare la qualità di quelli che sono partiti”.

Articoli correlati 

cross