Calciatori Ignoranti logo

Rientra il caso Anguissa, ormai vicino al rinnovo con il Napoli

1 Agosto 2022   Francesco Ciarnelli

Gli azzurri scongiurano la partenza di un altro giocatore importante trovando l'accordo per il rinnovo del camerunese fino al 2027.


Adesso il Napoli pensa a non perdere altri giocatori centrali nel progetto tecnico di Luciano Spalletti. Dopo alcune divergenze su bonus promessi e ancora non corrisposti che hanno causato un malcontento per Andrè Zambo Anguissa, finalmente il club azzurro ha avuto un summit positivo con l'agente del calciatore. Il camerunese classe '95 è pronto a rinnovare il contratto fino al 2027. Questo quanto si apprende dal Corsport.

La prima positiva stagione in azzurro

Arrivato dal Fulham da quasi sconosciuto, Anguissa ha velocemente conquistato il posto da titolare e il cuore dei tifosi azzurri a suon di prestazioni positive. Fisico imponente e dotato di una buona tecnica, è diventato il faro del centrocampo dei partenopei. Dimostra di avere ottime doti nel tiro dalla distanza e nello scorso campionato soltanto la sfortuna gli ha impedito di trovare la gioia personale in più occasioni. Sicuramente quest'anno, dopo una stagione di adattamento al nostro calcio, potrà dire la sua anche in termini di gol e assist, rendendosi quindi utile alla causa azzurra che deve fare a meno dei numeri di Koulibaly, Insigne, Mertens e probabilmente anche Zielinski.

Poche certezze in mezzo al campo

Tra le tante voci di mercato che si susseguono in questi giorni, i partenopei hanno pochissime certezze a centrocampo. Detto di Zambo Anguissa, gli altri sicuri della permanenza sono Eljif Elmas e Stanislav Lobotka. I due top di reparto Fabian Ruiz e Piotr Zielinski continuano ad essere cercati con insistenza da diversi club, Diego Demme non è considerato indispensabile e Gianluca Gaetano potrebbe essere inserito nella trattativa per Raspadori. I nomi in entrata sono tanti: da Antonin Barak a Giovani Lo Celso, passando per Dominik Szoboszlai. A un mese dalla chiusura del mercato estivo, il cervello della squadra è quasi tutto da ricostruire.

Articoli correlati 

cross