Calciatori Ignoranti logo

Buona la prima, la Special Roma sbanca Salerno

16 Agosto 2022   Mauro Giansante

Ai giallorossi basta una staffilata mancina di Cristante per cominciare con tre punti la stagione


Salernitana Roma

Dal 32' del primo tempo di Tirana al 33' del primo tempo di Salerno. La Roma riparte, vincendo, con un gol.

La Serie A al via

È iniziato il campionato. In mezzo all'estate, in mezzo ai problemi di tutti i giorni, alla guerra. Quale miglior distrazione, quale miglior modo di ricominciare a polemizzare sul nulla. Sul fuorigioco, sul rigore dato o non dato. Ma è bello per questo, il gioco del calcio e chi gli sta attorno. Cioè noi.

È iniziato il campionato per la Roma. Scesa in campo dopo il Milan, dopo l'Inter, dopo Torino, Lazio e Fiorentina. Chiamata subito a rispondere ai tre punti delle milanesi, dei cugini, dei granata e dei viola, la formazione capitolina ha messo in campo subito i suoi assi, Wijnaldum escluso.

Cosa ci ha detto Salernitana Roma

Primo tempo molto positivo, malgrado i rodaggi da affinare (per tutti): giro-palla veloce, movimenti e primi spunti di buon atletismo. Confermata la difesa a tre, non troppo cara a Mourinho ma necessaria e funzionale. All'Arechi sono tornati in gran forma Spinazzola e Zaniolo, su tutti. Che dall'estate ha perso circa sette chili di massa muscolare per recuperare le sue doti primordiali. Piedi raffinati, corsa, possibilmente testa alta (che ancora manca). Il Nicolò dei bei tempi sta tornando, lo ha fatto vedere nelle uscite amichevoli e lo ha confermato domenica sera.

Così come il 37 giallorosso, assente - di fatto - dall'Europeo di Wembley e ricomparso solo a fine stagione 21-22. Anche lui può rappresentare un nuovo acquisto per la Special Roma. Dove hanno subito iniziato a suonare una sinfonia gradevole i quattro assi. Il neo-aggiunto Dybala è apparso in buono spolvero, con qualche giocata di livello e una tenuta fisica da giudicare tra almeno una settimana.

Ma la vittoria in Campania, per la Roma, ha detto anche altro. Ha detto che la difesa ha riaperto bottega con la stessa solidità della seconda parte dello scorso campionato. Tant'è che, da gennaio, Rui Patricio ha chiuso a reti inviolate i suoi 90' per la nona volta. Possesso palla non troppo prolungato (al 49%), subito un legno colpito, un gol annullato per offside millimetrico e una produzione offensiva già importante. Che coinvolge anche il centrocampo, con Cristante in gol e con Wijnaldum subito partecipe nello spezzone finale.

Nel secondo tempo le gambe sono venute meno, comprensibile. La Salernitana, delle squadre in lotta per la salvezza, è forse quella che riparte meglio. Con un mercato importante e che da qualche ora si è arricchito di Maggiore, ex Spezia.

Verso Roma-Cremonese

Insomma, buona la prima. In una giornata inaugurale che ha anche fatto registrare zero pareggi e en-plein di vittorie per le grandi. Dati forse poco significativi ma che forse aiutano a comprendere una Serie A abbastanza spaccata in due. Un po' come il calendario da qui a giugno, col mondiale di mezzo.

In casa Roma, in attesa della soluzione dell'affaire Belotti, sarà importante e interessante capire anche la tenuta della rosa in termini di infortuni. Palesemente ridotti al minimo già alla prima stagione di Mourinho a Roma, potrà essere una variabile chiave anche in questo secondo anno Special. Basti vedere, sbirciare, anche in casa d'altri. Per esempio, a Torino, dove sponda Juve non si è cominciato proprio alla grande. Subito fuori Pogba, ieri stop anche per Di Maria e con Chiesa che chissà quando tornerà.

Siamo alla prima, serve calma. Ma anche in casa Roma hanno ben presente tutto questo. Appuntamento a lunedì prossimo, ore 18.30: all'Olimpico arriverà la Cremonese.

Articoli correlati 

cross