Calciatori Ignoranti logo

Una Juventus a due facce, scivola in casa contro la Salernitana

12 Settembre 2022   Pietro Caneva

I bianconeri non vanno oltre al pari con la Salernitana, si tratta del quarto pareggio in sei partite di Serie A.


La Vecchia Signora si ferma ancora, il pareggio con la Salernitana porta la Juventus a -4 dalla vetta. Nonostante una grande rimonta nel secondo tempo, con il gol vittoria di Milik annullato per presunto fuorigioco attivo di Bonucci, i bianconeri si sono resi protagonisti dell'ennesima prestazione opaca. Mercoledì sera contro il Benfica, servirà un'altra Juve per battere i portoghesi.

Troppi errori individuali

A differenza delle ultime uscite, i problemi, nella serata di ieri, si sono visti nel primo tempo. Nonostante un buon inizio, con due occasioni create da Miretti, i bianconeri si perdono al primo errore di un singolo. In questo caso, Juan Cuadrado. Il colombiano al 18' sbaglia l'intervento, e lascia il via libera a Mazzocchi che serve un assist perfetto per Candreva che insacca. Dopo il gol subito, la squadra di Allegri soffre, e non riesce a creare più occasioni, commettendo poi al 45' l'ennesimo errore individuale: questa volta, propiziato da una lettura difensiva sbagliata da Leandro Paredes.

Rosa troppo corta?

Un altro problema messo in mostra più che mai nella serata di ieri, è quello legato alla lunghezza della rosa. Complice una serie di inaspettati infortuni (Di Maria e Pogba su tutti), Allegri si ritrova con pochi cambi a disposizione, e con 9 giocatori fermi ai box. Soprattutto per quanto riguarda gli esterni, i bianconeri, ad oggi, sembrano scoperti. Anche per questo, contro la Salernitana il tecnico toscano ha provato Kean nella posizione di esterno alto a destra, seppur con scarso successo. Da salvare della gara di ieri, sono stati gli ingressi di Milik e Fagioli, oltre allo spirito del secondo tempo che, seppur con poche idee, aveva portato la Vecchia Signora a segnare tre reti in 45 minuti.

Articoli correlati 

cross