Calciatori Ignoranti logo

Una Vecchia Signora martoriata dal Var

14 Settembre 2022   Pietro Caneva

La Juventus, dall'introduzione del Var nel nostro campionato, è stata la squadra che ha ricevuto più chiamate a sfavore in Serie A.


I bianconeri, dal 2017 ad oggi, sono la squadra che ha ricevuto più interventi a sfavore da parte del Var. Per l'esattezza, come riportato da la Repubblica, 44 episodi contro e 23 a favore. Il club di Serie A, invece, che ha avuto più episodi a favore è il Napoli: con 41 chiamate a favore, e 22 contro.

Errori grossolani subiti

Escludendo ogni tipo di azione spinta dalla malafede, impensabile per chi crede nei valori dello sport e del nostro amato calcio, occorre ammettere come la Juventus in questi anni sia stata molto penalizzata dal Var. Due tra gli errori più grandi commessi da questa nuova tecnologia negli ultimi due anni (escludendo il capitolo Spezia -Lazio, e la rete di mano di Udogie contro il Milan) sono capitati, infatti, proprio alla Vecchia Signora. Dall'incredibile fuorigioco fischiato a Leonardo Bonucci nella gara contro la Salernitana, al mancato calcio di rigore dopo il contatto Zakaria Bastoni nella sfida dello Stadium tra Juventus e Inter della scorsa stagione. In quest'ultimo caso, le immagini non sarebbero bastate per evidenziare un contatto avvenuto nettamente all'interno dell'area di rigore, ma fischiato come punizione al limite dell'area. Errori importanti che, con il Var a disposizione, si spera di non veder mai più ripetersi.

Il giusto alibi?

Nel calcio, si sa, quello dell'arbitro, almeno per una grande squadra, non deve mai tramutarsi in alibi. Proprio per questo Massimiliano Allegri, e tutta la società bianconera, nonostante alcuni evidenti e pesanti errori subiti in termini di arbitraggio, non si sono mai spinti su questo argomento. Segno che, in casa Juve, seppur ci sia stata una discesa a livello di successi sportivi negli ultimi anni, lo stile bianconero sia rimasto immacolato. Perché dalle parti di Torino vincere non è importante, è l'unica cosa che conta. E, quando non si riesce a portare a casa i tre punti, prima di attaccarsi agli episodi, occorre fare mea culpa.

Articoli correlati 

cross