Calciatori Ignoranti logo

Tutte le promesse del presidente Silvio Berlusconi

14 Dicembre 2022   Redazione

Dalla conclamata volontà di non voler vendere il Milan, ai premi garantiti ai giocatori del Milan e del Monza. Tutti gli impegni, le garanzie e i giuramenti del patron più vincente della storia del calcio italiano.


Tutte le promesse in 38 anni di presidenza di Silvio Berlusconi. Tra il Milan e il Monza, rilevato nel 2018 e trascinato per la prima storica volta in Serie A, i più celebri impegni e giuramenti a calciatori, allenatori e tifosi mossi da uno dei presidenti più titolati della storia del calcio.

“Se ci qualifichiamo, ogni calciatore riceverà un premio di 100 milioni di lire”
Prima di Milan vs Real Madrid, semifinale Coppa dei Campioni stagione 1988/89

“Il Milan è un affare di cuore, ma molto costoso. In ogni caso continuerò con questa costosissima abitudine, d'altronde anche le belle donne costano”
Febbraio 1986

“Per un mese niente sesso e massima concentrazione sul campo. Così vinceremo e questa è un’occasione che non capita spesso”
Ai giocatori del Milan a qualche mese dalla fine della stagione scudetto 1987/88

“Al Monza vedrete solo giocatori italiani, pettinati bene e vestiti con sobrietà. Niente barba, orecchini e assolutamente nessun tatuaggio. E' qualcosa che in giro non si vede più"
Convention Forza Italia 2018

“Sono molto felice di aver raggiunto la Serie A. Presto vinceremo anche il campionato e andremo in Champions League”
Dopo la storica promozione del Monza in A

"Vi porto un pullman di tr..e se battete almeno una tra Inter, Juventus e Milan"
Ai giocatori del Monza durante la festa di Natale del club

“Barbara saprà farsi valere in tutte le situazioni e rappresentare me e la nostra famiglia nel futuro del Milan”
All'ingresso nel CdA del Milan della figlia Barbara Berlusconi nel maggio 2011

Articoli correlati 

cross